Top

Storia

Fino al XIX secolo i cittadini svizzeri non avevano una bandiera unica. Nelle campagne militari i soldati portavano le bandiere dei loro cantoni. Dalla battaglia di Laupen del 1339 decisero di adottare come segno di riconoscimento comune la croce bianca, apponendola sulle divise e sugli armamenti. Con il Patto federale del 1815 la croce svizzera diventò lo stemma di tutta la Confederazione. Nel 1889 fu assunta come stemma nazionale la croce bianca su fondo rosso, simbolo che conserva ancora oggi. Per la bandiera furono definite le proporzioni precise: la lunghezza dei bracci deve essere di un sesto superiore all'ampiezza e la distanza dal bordo della bandiera deve essere uguale su tutti i lati. Prendendo come modello le bandiere dei battaglioni sulle quali furono fissate le prime croci svizzere, anche alla bandiera nazionale svizzera venne data una forma quadrata e non rettangolare come la maggior parte delle altre bandiere nazionali. La croce bianca su fondo rosso simboleggia il cristianesimo e rappresenta i valori della neutralità, della democrazia, della pace e della protezione.

Non ci sono oggetti correlati.